Breaking news:

AIL

blog di carlo

SCUOTITERRA

Carta d’assalto che scuoti la terra
Sulla cresta del monte Cappellaio matto
Trappola di lisi
Spirito arcano
Arcano al rovescio
Servitore del Faraone

Ho smascherato il tuo cartone animato
A te che molleggi le case come navi
Sulla ragnatela della terra
E infondi morfina nelle crepe venose dei cimiteri
Per vomitare bare

Solo Destino è fisso e murato nella crosta terrestre
Con un dio che ride sul trono di Satana

Ancora...Faber e la Letteratura...

In questo romanzo si può notare come ricorra spesso l'espressione "ayyo", che ha portato Faber alla similitudine fra Sardi e Indiani d'America

LIMERICK ONE

Alla TV danno uomini e donne
Ma che gran danno ho la macchina in panne
Dalla collina si sente già il mare
Mi resta solo il rimorchio aspettare
E respirar fumo dalle mie canne
(C.B.)

LIMERICK

limerick ‹lìmërik› s. ingl. [dal nome della città irlandese di Limerick; pare che il termine derivi dall’uso di cantare versi estemporanei durante i banchetti, seguiti da un coro che diceva Will you come up to Limerick? «vuoi venire a Limerick?»] (pl. limericks ‹lìmëriks›), usato in ital. al masch. – Forma di filastrocca in cinque versi anapestici (l’ultimo dei quali riprende il primo), di cui si hanno i primî esempî nel 1820, ma che fu resa popolare dallo scrittore ingl. E.

Pagine