Breaking news:

AIL

Articolo del blog

Carodeandré-LinergyTour 2013

In molti appunti personali di studio, seguendo le orme di Benedetto Croce, suo grande maestro di pensiero in proposito, Fabrizio De André pone l'accento sul linguaggio come "Atto spirituale e creativo, espressione della fantasia, ossia della passione elevata e trasfigurata in immagine".

Così si appassiona ai testi di Céline, di Bruant e di Fréhel, molto prima di scrivere il "miracolo" di Creuza de ma. Divenuto padrone degli idiomi e degli "argot" di questo mirabile mondo, De André è divenuto uno dei pochi autori moderni a rivendicare il senso di una lingua lirica, anche quando torna a scrivere in italiano.Questo è facilmente verificabile, anche dopo Creuza de Ma, nei lavori che pubblicati successivamente, dove il linguaggio lirico conoscerà slanci "secondo il particolare impulso del momento, tendendo a debordare continuamente verso nuovi trasporti immaginativi".

E' questo l' accento che Carodeandré vuole trasmettere al suo meraviglioso pubblico, durante il Linergy-tour 2013, che ci vedrà impegnati in una serie di concerti, durante i quali, si innalzerà la voce dei personaggi femminili e maschili della "Faber-Opera" dentro al destino comune della "voce lirica", che è sì ancorata alla storia degli stessi personaggi, ma che tuttavia trascende da essa, nel momento in cui il linguaggio la trasfigura in bellezza eterna e atemporale... Come le Donne e gli Uomini nel "pennello" di Fabrizio De André

Vi aspettiamo !

Commenti

:-)

sono sempre più convinta che ( oltre ad essere profondamente innamorata di Faber) seguire la band di Carodeandre', arricchisce ulteriormente il bagaglio di conoscenza di certe situazioni. basta leggere cio' che scrivi e tutto sembra più chiaro, cristallino! Grazie! :-)

Sono sempre più convinto che tu sei molto avanti... :-))))))))

Pagine